Inchiostri Acquerellabili |Porcellana Terzo fuoco |Acquerelli | Rossana Mari

01 Ottobre 2016 

era marzo…credo 2014…quando il mio amico fotografo Angelo Bruno una sera mi passò online questa foto. Poi mi disse…se riuscirai ad ottenere questa leggerezza e questo movimento, avrai fatto un buon lavoro. 

mi serviva l’uso di inchiostri acquerellabili per un lavoro simile. Le loro trasparenze sono eccezionali. E…tanta concentrazione. Stabilire innanzitutto quali spazi sarebbero dovuti rimanere vergini dai colori, per ottenere i bianchi, quindi la luce. Disegno preliminare a matita poi….pian piano il fondo grigio a strati. Fatto questo i papaveri…che sono il risultato di almeno 30/ 50 strati di rosso, dal più tenue che sembra rosa al più forte ed intenso che è rosso fuoco. Quindi le rifiniture in marrone e nero, per le parti più scure. Fui felice del risultato, e lo sono tuttora . Come sono felice dell’amicizia che si fondò su questo lavoro a due con Angelo. 

Share this story

Lascia un commento